giovedì 3 maggio 2018

Gli Inca nella città di Vilcabamba in Perù

Alla ricerca del primo frammento dello Scion, in Tomb Raider 1 Lara si reca in Perù. Secondo Natla, la donna che ha ingaggiato Lara, il manufatto si trova nella Città di Vilcabamba: ed è proprio da qui che la nostra eroina riesce ad accedere alla Tomba di Qualopec e trovare ciò che cercava. Ma sapevate che Vilcabamba esiste davvero?

La città di Vilcabamba in Tomb Raider 1. Immagine: allgamestaff.altervista.org
Vilcabamba fu l'ultimo rifugio dell'impero Inca, dopo la sua caduta nel 1572 a causa degli spagnoli.

Fu fondata in epoca precolombiana nel 1539 da Manco Capac II, chiamato anche Manco Inca, imperatore degli Inca a quel tempo. Il re, sentendosi minacciato dall'arrivo degli spagnoli che stavano conquistando il Perù, decise di trovare rifugio in una località selvaggia (Vilcabamba, appunto) nell’inaccessibile valle del rio Urubamba, non molto lontano da Cuzco. 

Manco Inca creò qui un nuovo regno Inca: provvide a fortificare il villaggio, a formare un esercito e fece smantellare il ponte Chuquichaca. Secondo gli usi e le tradizioni di altre culture pre-inca, creò uno stato neo-imperiale per preservare tutta la conoscenza della religione e dell'astronomia.

Dopo la conquista del Perù da parte degli spagnoli, Manco Inca e i suoi successori dominarono la regione di Vilcabamba. Essa comprendeva diversi centri e insediamenti costruiti per onorare l'ultima dinastia degli Inca: Manco Inca, Sayre Tupac, Titu Cusi Yapanqui e Tupac Amaru. 

Vilcabamba in Perù.
Quest'ultimo, esasperato dagli spagnoli, organizzò una resistenza nei loro confronti, ma il popolo era oramai decimato dalle malattie e dalle guerre. Dopo due anni di lotta, Tupac Amaru fu catturato e giustiziato nel 1572. La morte di Tupac Amaru decretò definitivamente la fine degli Inca.

Vilcabamba fu dimenticata e le sue rovine furono scoperte solamente secoli dopo: nel 1911, l'esploratore e archeologo Hiram Bingham le trovò durante una spedizione nella foresta Espiritu Pampa, nei pressi di Cuzco. 

Tuttavia, l'archeologo non diede importanza alla scoperta, poiché credeva che la città perduta degli Inca fosse Machu Picchu, che lui stesso aveva scoperto. Solo decenni dopo, grazie al confronto tra le rovine e diversi documenti degli spagnoli ai tempi delle invasioni, alcuni esploratori e professori confermarono che in realtà, la vera Vilcabamba era proprio quella situata nelle foreste Espiritu Pampa.

Vilcabamba è circondata da numerose alte montagne; ai margini della giungla ci sono alberi, fiumi, cime irregolari e un'incredibile ricchezza di flora e fauna

A cura di Ilaria Croft

Fonti: sapere.it, quechuasperu.netwikipedia.org

Nessun commento:

Posta un commento

Articoli più letti: